22 Agosto 2019
  • 22 Agosto 2019
News
26 Settembre 2018

Il mistero della testa trovata sotto un albero

By Chiara Consorti 0 299 Views

Era il 27 gennaio 1993. In una normalissima giornata spensierata, un gruppo di ragazzini stava trascorrendo del tempo in un parco pubblico in Illinois: nessuno di loro si sarebbe mai aspettato che una semplice passeggiata nel verde si sarebbe trasformata in un inquietante mistero senza fine.

I ragazzini, ai piedi di un albero, scorsero quella che sembrava una testa umana. Si avvicinarono e confermarono il macabro sospetto. Chiamarono immediatamente la polizia che eseguì i dovuti rilievi: venne appurato che si trattava effettivamente di una testa umana staccata in un colpo secco. Le ricerche del resto del corpo durarono per giorni, ma non fu mai trovato nulla.

 

 

Vennero eseguite innumerevoli analisi, anche al computer, su quel capo mozzato e si scoprì che si trattava di una donna sulla cinquantina, con i capelli castani e con una malformazione alla colonna vertebrale.

La polizia e tutti i giornali divulgarono le foto della testa ormai in fase di decomposizione e le informazioni scaturite dalle analisi fatte, con la speranza che qualcuno potesse per assurdo riconoscere quel volto tumefatto e di dare finalmente un nome e una storia a quella donna. Ma, con il passare del tempo, nessuno denunciò sparizioni inerenti al soggetto in questione.

Vennero fatte innumerevoli ipotesi sul giallo della testa decapitata. Che si trattasse di omicidio non c’era ombra di dubbio, ma chi era stato? E perché? Sono domande a cui purtroppo non si ha ancora una risposta. Il mistero rimane tutt’oggi irrisolto.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.