22 Agosto 2019
  • 22 Agosto 2019
News
10 Ottobre 2018

Il Caso Enfield e la registrazione del vero Bill Wilkins

By La mia vita è un Horror 0 31444 Views

Chiunque sia entrato in questo articolo, probabilmente conoscerà la storia della famiglia Hodgson. Provvederò comunque a descriverla brevemente inserendo all’interno una registrazione al quanto interessante…

Siamo nel 1977 quando Janet, la figlia di 11 anni, dice alla mamma che il suo letto sobbalza. Ovviamente la madre, Peggy, non crede inizialmente alla figlia ma le basterà aspettare 24 ore per ricredersi e sentire dei rumori, descritti come i passi di qualcuno che trascina le pantofole.
Altri rumori, e fatti, continuano a sconvolgere la famiglia fino al sopralluogo della polizia, organizzato dal vicino di casa.
Gli agenti, dopo aver sentito gli stessi rumori, vanno via come se nulla fosse ma uno, Carolyn Heeps, rilascia un comunicato ufficiale nella quale racconta di aver visto una sedia muoversi.

Ben presto si inserirà la stampa e, successivamente, la Society for Psychical Research per conto di Maurice Grosse che per sei mesi documenterà tutto l’orrore all’interno di quella casa.
Grosse assiste alla levitazione di mattoncini Lego, biglie ed altri giocattoli, divani che galleggiano nell’aria e latrati di cani provenienti da stanze vuote.
Un giorno Grosse ed il vicino di casa, Vic, sentendo delle urla anomale si precipitano fuori dalla casa e trovano Margaret, la sorella maggiore, in lacrime e, soprattutto, in piedi in una posizione al quanto “particolare”. La cosa strana è che la ragazza urlava “I can’t move! It’s holding my leg!” (Non riesco a muovermi, mi trattiene per la gamba).
La storia continua e i fatti paranormali con essa aumentando sempre di più la loro potenza.

Nel Dicembre 1977 Grosse decide di affrontare il “demone” e parlare con lui. Nel giro di poco tempo una voce rauca e gutturale, simile a quella di uomo anziano ma proveniente da Janet, inizia a dialogare con i presenti. Tra le varie identità assunte dalla voce, vi è quella di Bill Wilkins, un tempo inquilino di quella casa.

“Sono diventato cieco, poi ho avuto un’emorragia, mi sono addormentato e sono morto su una sedia in un angolo al piano di sotto”

A distanza di poche settimane Terry Wilkins, figlio di Bill, conferma la veridicità dei fatti.

La voce rauca – che secondo molti scienziati può essere prodotta con estremo sforzo dalle false corde vocali – inizia ad uscire anche dal corpo di Margaret.

Da qui verranno inseriti Ed e Lorraine Warren che lavoreranno al caso dal Settembre ’77 al Luglio ’78.

Lorraine Warren dichiara di aver visto personalmente Janet e Margaret levitare e di aver visto Janet sparire di fronte ai suoi occhi per poi riapparire in una scatola per fusibili di grosse dimensioni, in una posa innaturale e contorta.

Il 25 luglio del 1978 Janet viene ricoverata presso il reparto psichiatrico del Maudsley Hospital.
Al suo rientro, a Settembre, i fenomeni sembrano voler ricominciare ma, l’intervento di un medium, Dono Gmelig-Meyling, nel mese di Ottobre del 1978 riporta la situazione alla normalità dopo tredici lunghissimi mesi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.